Vertenza Birgi – Ryanair: oggi nuovo tavolo tecnico

Nell'ultimo incontro è stato concordato che saranno i segretari dei comuni di Trapani e Marsala a definire lo schema della convenzione tra i comuni della provincia e la società Airgest

Previsto per oggi un tavolo tecnico per l’accordo tra l’aeroporto di Trapani e la compagnia aerea low cost Ryanair.  Nell’ultimo incontro è stato concordato che saranno i segretari dei comuni di Trapani e Marsala a definire lo schema della convenzione tra i comuni della provincia e la società Airgest, sì da rendere operativa la norma approvata dall’Ars che stanzia 4 milioni di euro per la promozione turistica del territorio e, di conseguenza, per lo scalo aereo di Birgi.

Il testo della convenzione prevederà dunque una delibera che dovrà, dapprima, essere messa a disposizione e, in seguito, sottoscritta da tutti enti locali, facendo in modo da poter fruire dei 4 milioni di euro che sono alla base dell’accordo con la compagnia aerea irlandese.

In aggiunta, è stata anche accertata la disponibilità nelle casse del Libero Consorzio Comunale di Trapani di 2 milioni e 400 mila euro, utilizzabili per lo sviluppo dell’aeroporto trapanese.

Inoltre, sempre per oggi, è attesa una decisione relativa a chi dirigerà il nuovo accordo con Ryanair, dal momento che il Presidente della Camera di Commercio Pino Pace, autore della prima intesa del 2014, ha da tempo manifestato la scelta di non volersi nuovamente occupare dell’intesa Birgi – Ryanair a seguito della riforma delle Camere di Commercio.

Infine, la finanziaria che l’Assemblea regionale dovrà approvare entro marzo, include 5 milioni di euro per il 2018, 5 milioni e mezzo per il 2019 e un primo intervento per la ricapitalizzazione dell’Airgest di 6 milioni di euro.

Commenta: