Trasporti Sicilia, lavoratori Ast pronti allo sciopero

Sindacati, 'L'azienda non ci convoca e non mostra alcuna volontà di risolvere la vertenza'

Sono pronti allo sciopero i circa mille dipendenti dell’Ast, azienda siciliana trasporti. “L’azienda – sottolineano Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl e Faisa Cisal continua a non convocarci. Con questo atteggiamento favorisce la protesta e intanto la condizione economico-finanziaria tende a peggiorare. Siamo molto preoccupati”. Già a fine aprile i sindacati avevano proclamato lo stato di agitazione e avevano chiesto alla dirigenza della società un incontro.

Fra le rimostranze, la mancanza di un piano industriale “che preveda un vero rilancio e che possa determinare una inversione rispetto alla situazione economica che – sottolineano – rischia di ridiventare disastrosa per la riduzione della liquidità e del credito e a causa della mancata sottoscrizione dei contratti di servizio con i comuni serviti”. Ma, evidenziano le organizzazioni, “appare evidente che l’azienda non ha alcuna volontà di trovare una soluzione alla vertenza”.

Commenta: