Apprendistato: altri 25 giovani assunti in Sicilia con programma Fixo

Gli studenti saranno assunti presso aziende attive nei settori agrario, alberghiero e manutenzione assistenza tecnica grazie al progetto promosso da Anpal Servizi (già Italia Lavoro)

Il 31 gennaio convegno a Catania per la presentazione delle attività svolte dall’istituto E. Fermi-F. Eredia, nell’ambito del progetto promosso da Anpal Servizi (già Italia Lavoro). Venticinque giovani iscritti al quarto anno saranno assunti presso aziende attive nei settori agrario, alberghiero e manutenzione assistenza tecnica. L’esito occupazionale nasce dalla volontà dell’Istituto di offrire ai propri alunni un’opportunità concreta di lavoro, orientando la propria offerta formativa in relazione al fabbisogno delle imprese del territorio e utilizzando il supporto del programma Fixo Yei-Azioni in favore dei giovani in transizione istruzione-lavoro, promosso appunto da Anpal Servizi, che negli ultimi mesi ha collaborato intensamente con i docenti dell’istituto catanese per la realizzazione di percorsi in apprendistato in linea con quanto previsto dalle ultime disposizioni legislative in tema di lavoro e istruzione.

La sperimentazione regionale avviata lo scorso anno nell’ambito di Fixo, che ha già prodotto 35 contratti di apprendistato per il conseguimento del titolo di studio con i due istituti siciliani Volta di Palermo e Fedele di Agira (Enna), definisce così l’apprendistato come lo strumento privilegiato per lo sviluppo del sistema duale in Sicilia, che Anpal Servizi spa sostiene e supporta in collaborazione con i vari soggetti.

Il 31 gennaio a partire dalle ore 10 è previsto a Catania, presso la sede dell’istituto, un convegno per la presentazione dell’avvio delle attività, presenti Enzo Bianco, sindaco di Catania, Bruno Marziano, assessore regionale all’Istruzione, Maria Luisa Altomonte, direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale della Sicilia, Alfio Petrone e Francesca Santonocito, rispettivamente dirigente scolastico e vicario dell’istituto. Presenti anche Ruggero Bodo, della Fondazione Sodalitas, Agostino Petrangeli, responsabile dell’area Transizione scuola-lavoro di Anpal Servizi spa, Violetta De Grazia, coordinatrice regionale programma Fixo Yei di Anpal servizi spa.

Commenta: