Ripartono i corsi “crescere imprenditori” di Unioncamere Sicilia

80 ore di formazione gratuita sull'autoimpiego destinate agli aspiranti imprenditori di eta' compresa fra 18 e 29 anni che non studiano e non lavorano, i cosiddetti "neet"

A Unioncamere Sicilia ripartono i corsi “Crescere Imprenditori”: 80 ore di formazione gratuita sull’autoimpiego destinate agli aspiranti imprenditori di eta’ compresa fra 18 e 29 anni che non studiano e non lavorano, i cosiddetti “neet”.
Il progetto e’ promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, ed e’ attuato da Unioncamere sui territori attraverso la rete delle strutture specializzate delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura. L’iniziativa e’ finanziata dal Pon “Iniziativa Occupazione Giovani” del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

L’obiettivo del corso e’ quello di fornire i fondamentali per redigere un business plan da presentare per eventuali richieste di finanziamento e, in particolare, per accedere al fondo Selfemployment di Invitalia. La partecipazione al corso permette infatti di ottenere un punteggio di merito aggiuntivo nella valutazione ai fini dell’ottenimento del finanziamento a tasso zero fino a 50 mila euro previsto dal bando.
Per iscriversi ai nuovi cicli di lezione e’ necessario collegarsi al portale www.filo.unioncamere.it dove sono indicate tutte le fasi del progetto.

santa vaccaro“Unioncamere SICILIA – dice il segretario generale dell’ente, Santa Vaccaro ha aderito all’iniziativa lo scorso anno. Da marzo 2016 ad oggi abbiamo formato piu’ di 130 giovani che adesso hanno un’idea di impresa sviluppata e un business plan da presentare a Invitalia e ottenere cosi’ i finanziamenti previsti dal “Fondo SELFIEmployment”. Anche per tutto il 2017 organizzeremo i corsi per formare nuovi imprenditori. Gli argomenti trattati durante le lezioni sono di grande interesse per chi vuole mettersi in proprio: si va dal Business Model Canvas alla responsabilita’ sociale d’impresa, dal marketing al crowdfunding, dai servizi camerali agli adempimenti amministrativi”.
“Con questo progetto
– conclude Santa Vaccaro – il sistema camerale si pone l’ambizioso obiettivo di fornire agli imprenditori di domani un bagaglio di conoscenze indispensabili per intraprendere la strada dell’autoimprenditorialita’”.

Commenta: