Reintegrati i cassintegrati del Biondo. Che la campagna elettorale abbia inizio

La Cgil ringrazia il sindaco Orlando per aver messo a disposizione la somma necessaria al reintegro

La campagna elettorale per Leoluca Orlando sembra essere già cominciata. Lo si intuisce dalle assunzioni, a partire da quelle del Teatro Biondo. Il sindacOllando domenica ufficializzerà il suo impegno a sfidare Ferrandelli e Forello per le prossime amministrative: gli sfidanti sono avvisati. E anche indagati.

La direzione del Biondo e i sindacati di Cgil, Cisl, Uil e Ugl si sono incontrati nel pomeriggio nei locali del teatro, trovando finalmente un accordo che mette fine all’agonia degli per undici lavoratori cassintegrati. Orlando, durante l’incontro, è stato pubblicamente ringraziato dal segretario Slc Cgil Palermo Maurizio Rosso per aver “messo a disposizione 300 mila euro per gli incentivi all’esodo, contribuendo in modo serio e concreto a raggiungere la messa in equilibrio del teatro“. Un operazione di grande solidarietà che, sotto campagna elettorale, ha però un contorno sfumato.

dsc_5795_672-458_resizeVia quindi il fondo di integrazione salariale (Fis), l’ammortizzatore scattato solo per un gruppo di dodici lavoratori lo scorso 18 ottobre all’interno del piano di risanamento del teatro; Rosso è molto soddisfatto anche se avrebbe rinunciato volentieri ai sacrifici dei lavoratori. “Esprimiamo grande soddisfazione per l’accordo anche se a questo si arriva a fronte di una grande sofferenza. Abbiamo chiuso un accordo che mette in fila quello che da anni la Slc Cgil sostiene”. 

La prima a rientrare in servizio è stata una sarta, adesso è toccato agli altri dipendenti. La speranza dei sindacati è che si possa aprire un serio dibattito sulla programmazione triennale che possa permettere maggior produttività al teatro stesso discutendo sull’organizzazione del lavoro, sulla contrattazione di secondo livello e sulle collaborazioni del teatro. “I lavoratori hanno subito una decisione unilaterale verso i lavoratori – conclude Rosso –  segno di una grande diseguaglianza, avversata dalla Slc Cgil Palermo in tutte le sedi”.

Commenta: