Il Limone di Siracusa Igp scelto dalla Ferrero per la merendina Kinder CereAlè Agrumi

Siracusa, con i suoi 5300 ettari, è la capitale del Limone italiano. Qui viene prodotto il 42% dell'intera produzione nazionale

Dal prossimo mese una delle ultime merendine Ferrero più apprezzate dagli italiani saprà di Sicilia. Il Limone di Siracusa Igp è stato, infatti, scelto dal colosso dolciario per la farcitura di Kinder CereAlè Agrumi. Un’importante operazione non solo economica ma anche di marketing per uno dei prodotti più rappresentativi del Made in Sicily.

Si tratta della varietà tipica denominata “femminello”, coltivata da secoli nella provincia aretusea, che gli agricoltori e gli imprenditori del territorio hanno saputo valorizzare al meglio. È proprio grazie al percorso avviato alcuni anni fa per la costituzione del Consorzio di Tutela e la richiesta del riconoscimento dell’Indicazione geografica protetta se oggi riescono a raccogliere importanti risultati sul piano commerciale. Ferrero, infatti, non è l’unico grande marchio ad adoperare il Limone di Siracusa Igp. Anche la rinomata azienda di gelato Grom lo utilizza per i suoi prodotti nei numerosi punti vendita presenti in Italia e all’estero.

Per utilizzare il marchio Igp la produzione deve rispettare un rigido disciplinare che garantisce l’origine e la qualità del prodotto. Ovviamente possono ottenerlo i limoni coltivati in impianti specializzati nel territorio di Siracusa. Il nome della varietà, “femminello”, deriva dalla notevole fertilità della pianta che produce i suoi frutti tre volte l’anno: ad ottobre quando matura il primo fiore, ad aprile con il bianchetto e in estate con il verdello.

Fabio Moschella

Un settore davvero importante per l’economia della Sicilia orientale. Siracusa, con i suoi 5300 ettari, è la capitale del Limone italiano. Qui viene prodotto il 42% dell’intera produzione nazionale“Il Consorzio di tutela del Limone di Siracusa Igp – ha spiegato il presidente Fabio Moschella conta oggi 181 aziende associate su 204 totali iscritte al sistema dei controlli Igp. Dal conseguimento dell’Igp sono state commercializzate 1.600 tonnellate di prodotto certificato nel 2012 e 2013, fino a 3.600 nel 2015 e oltre 5.400 nel primo semestre del 2016, con una crescita esponenziale dell’impiego del Limone per la realizzazione di gelati, caramelle, liquori e bevande e l’attenzione dell’industria verso il prodotto certificato”.

Commenta: