Distretto Agrumi di Sicilia: delegazione di buyer polacchi in Sicilia per favorire l’internazionalizzazione

Per Federica Argentati, presidente del DAS, si tratta di “una grande opportunità per far toccare con mano l’alta qualità delle nostre produzioni e la bellezza del territorio”

Al via la seconda fase della missione di internazionalizzazione degli agrumi siciliani in Polonia, promossa dal Distretto Agrumi di Sicilia con il supporto dell’ICE.

Lunedì 20 febbraio arriva in Sicilia la delegazione di buyer, rappresentanti della Gdo e comunicatori polacchi, per conoscere da vicino le realtà produttive del nostro territorio e alcune sue eccellenze.

Federica Argentati

Gli operatori polacchi resteranno in Sicilia per tre giorni – spiega Federica Argentati, presidente del Distretto Agrumi di Sicilia – e saranno accompagnati a visitare le aziende che hanno preso parte alla missione in Polonia, lo scorso novembre. La capacità di penetrazione nel mercato polacco dipenderà anche dalla percezione positiva delle nostre realtà produttive da parte della delegazione in visita. Una grande opportunità per le imprese partecipanti alla spedizione dei mesi scorsi, che ha già aperto fondamentali canali per accedere ai mercati polacchi“.

L’operazione – aggiunge – adesso va sostenuta facendo toccare con mano agli stakeholders del Paese nordeuropeo la bontà, l’alta qualità delle nostre produzioni e la bellezza del territorio, leve sulle quali possiamo davvero competere per ritagliarci una fetta di mercato e contrastare una agguerrita concorrenza internazionale“.

Il primo momento di incontro con la delegazione polacca è previsto per le 19.00 di lunedì 20 febbraio nel Mercure Hotel di Catania (in piazza Verga). Interverranno Federica Argentati, Presidente del Distretto Agrumi di Sicilia, Magdalena Muszynska, Trade Analyst Ice Varsavia, Paolo Rapisarda, Direttore CREA Acireale su “Qualità e Proprietà salutistiche degli Agrumi di Sicilia “, Piero Miosi, Responsabile Marketing dell’Assessorato regionale all’Agricoltura.

Commenta: