Commissione Bilancio della Regione, alt alla fusione tra Cas e Anas. Contrari centrodestra e M5S

l Pd guarda favorevolmente all'operazione che consegnerebbe in mano statale la gestione delle arterie autostradali nell'Isola

Non c’è intesa in Commissione bilancio sulla fusione Cas-Anas. L’organismo parlamentare che dovrebbe dare il via libera alla trasformazione del Consorzio autostrade siciliane in societa’ per azioni, rendendo possibile l’operazione, e’ spaccato a meta’. Il Pd guarda favorevolmente all’operazione che consegnerebbe in mano statale la gestione delle arterie autostradali nell’Isola, visto che l’Anas subentrerebbe con il 51% dell’azionariato e la maggiore quota di capitale. Contrarie le opposizioni di centrodestra e il Movimento 5 Stelle. Giancarlo Cancelleri (M5S) nel corso di un’audizione, ha chiesto di visionare un progetto più ampio che riguardi la fusione per capire “cosa c’e’dietro a tutta l’operazione“. Per Giovanni Panepinto (Pd)c’è l’orientamento di dare il via libera da parte nostra, ma stiamo cercando di approfondire per capire meglio”.

vinciulloDopo la lunga audizione di ieri dell’assessore alle Infrastrutture Giovani Pistorio e del presidente del Cas Rosario Faraci, che hanno illustrato le linee generali della fusione, molti ancora i dubbi dei commissari. Per Riccardo Savona (FI) “l’Anas ha ricevuto dallo Stato 812 milioni per le strade, credo si vogliano usare questi fondi per fare la fusione, mentre il Cas ha un capitale ridottissimo e forti perdite. Occorre capire meglio”. Come se non bastasse, i tempi giocano a sfavore dell’operazione: la norma sulla conversione del consorzio autostradale in società per azioni si trova all’interno del collegato alla finanziaria e sara’ in Aula a partire da giorno 7: sara’ messa al voto con ogni probabilità senza nuovi elementi di chiarezza e senza un’intesa politica. Per il presidente della Commissione bilancio Vincenzo Vinciullo i punti da chiarire sono tanti: “Non vorrei che i rappresentanti dell’Anas pensassero di essere il re che riceve in sposa una vecchia sterile e claudicante. Non è così Il Cas ha la metà delle convenzioni nell’Isola oltre a beni e risorse”.

Commenta: