Blutec, 350 rientreranno a lavoro entro il 2017

Continua il percorso di rilancio avviato da Blutec sullo stabilimento ex Fiat di Termini Imerese all'insegna del riassorbimento della forza lavoro e dell'innovazione tecnologica per la produzione di auto elettriche

Continua il percorso di rilancio avviato da Blutec sullo stabilimento ex Fiat di Termini Imerese all’insegna del riassorbimento della forza lavoro e dell’innovazione tecnologica per la produzione di auto elettriche. Oggi l’azienda ha illustrato lo stato di avanzamento del Piano industriale.

Il programma prevede il rientro al lavoro per 350 lavoratori entro il 2017: 90 lavoratori sono già presenti nello stabilimento per la costruzione dei contenitori delle batterie e altri sono addetti alla ricerca e progettazione; 30 rientreranno ad aprile per occuparsi della prototipazione; 130 rientreranno ad agosto e si occuperanno, oltre ad altre attività, della trasformazione di Doblò e scooter con motori endotermici in motori elettrici; 100 saranno rioccupati nel mese di dicembre nell’area lighting.

Entro marzo il Mise riconvocherà l’azienda, le organizzazioni sindacali e le istituzioni per implementare le possibilità produttive dell’area industriale di Termini Imerese anche attraverso lo strumento di ‘Area di crisi complessa’.
Inoltre, ad aprile, l’azienda presenterà la fase 2 del piano che prevede il ritorno al lavoro di altri 350 lavoratrici e lavoratori. Il 7 marzo, presso lo stabilimento di Termini Imerese, si terrà una riunione per approfondire con le organizzazioni sindacali e i delegati le attività che dovranno essere realizzate in stabilimento.

Per la Fiom “l’incontro odierno è stato utile per verificare lo stato della situazione” e proprio per questo la Fiom vede “la necessità di recuperare il ritardo accumulato e di dare certezza e concretezza al piano visto che l’azienda ha nelle proprie disponibilità più di 20 milioni di euro per realizzare gli investimenti e porre stabili premesse al passaggio alla seconda fase del piano per completare la ricollocazione definitiva sia degli ex dipendenti Fiat che dell’indotto”.

La notizia è stata commentata positivamente dal senatore termitano del Pd Giuseppe Lumia: “occupazione e innovazione è il binomio su cui concentrare tutti gli sforzi per il rilancio, avviato da Blutec, dello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese. Un percorso che prosegue tappa dopo tappa”.
“La produzione di auto ibride ed elettriche – ha aggiunto – è la meta da raggiungere per creare a Termini Imereseun polo dell’automobile capace di vincere le sfide prossime del mercato. Per fare questo è indispensabile investire sulla ricerca, sulle risorse umane e sulle nuove tecnologie”.
“Il piano della Blutec – ha concluso Lumia – va in questa direzione e va seguito con molta attenzione da tutti i soggetti coinvolti”.

Commenta: