Anche gli scali di Catania e Palermo nell’accordo di codeshare siglato da Alitalia con Royal Jordanian

Per la compagnia italiana "l'accordo di codeshare renderà più facili i viaggi tra Italia e Giordania per turismo, affari o motivi di studio, grazie ai 12 collegamenti settimanali offerti da entrambe le Compagnie fra le Capitali di Italia e Giordania"

Rientrano anche gli scali siciliani di Catania e Palermo nell’accordo di codeshare siglato tra Alitalia e la compagnia della Giordania, Royal Jordanian, per offrire ai rispettivi passeggeri un maggior numero di collegamenti fra l’Italia e la Giordania ed oltre.

Attivo da oggi per viaggiare dal prossimo 6 febbraio, l’accordo consente ad Alitalia di estendere la propria offerta di collegamenti con il Medio Oriente. La Compagnia italiana applica il proprio codice “AZ” ai cinque voli settimanali Roma-Amman effettuati da Royal Jordanian e anche ai voli che la compagnia giordana effettua tra Amman e Aqaba e tra Amman e Larnaca, a Cipro (su quest’ultima rotta il codeshare sarà attivo dal 2 febbraio per viaggiare dal 6 febbraio).

Royal Jordanian rafforza la propria offerta in Italia applicando il codice “RJ” al volo giornaliero Amman-Roma di Alitalia, in vigore dal prossimo 26 marzo, e ai collegamenti Alitalia fra Roma e 16 destinazioni in Italia: Ancona, Brindisi, Bologna, Bari, Catania, Firenze, Genova, Napoli, Palermo, Pisa, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Torino, Trieste, Verona e Venezia.

“L’accordo di codeshare – sottolinea Alitalia – renderà più facili i viaggi tra Italia e Giordania per turismo, affari o motivi di studio, grazie ai 12 collegamenti settimanali offerti da entrambe le Compagnie fra le Capitali di Italia e Giordania. Inoltre, i viaggiatori in partenza da questi due Paesi potranno anche raggiungere nuove attrattive destinazioni con un unico biglietto aereo, come ad esempio Aqaba per i viaggiatori di Alitalia o Firenze, Venezia, Napoli e Torino per chi vola con Royal Jordanian”.

Commenta: