Aeroporto del Mela: Confintesa “Occasione di lavoro e sviluppo”

La Confederazione invita "il Sindaco metropolitano di Messina ad abbandonare la posizione personale del 'no a prescindere' ed assumere una posizione istituzionale costruttiva"

“Una holding indiana, la multinazionale ‘Panchavaktra Group’ sarebbe interessata ad investire risorse per la realizzazione di un aeroporto nella valle del Mela. Registriamo, con non poche perplessita’, la dichiarazione dell’Enac, che, per tutta risposta, ha affermato che ‘nel piano nazionale degli aeroporti non sono previste nuove strutture’. Affermazione, questa, che potrebbe allontanare la holding indiana facendo perdere alla Sicilia e in particola alla provincia di Messina, questa reale occasione di crescita economica e occupazionale”. Lo rende noto Confintesa in un comunicato.

“L’aeroporto del Mela, una struttura interamente realizzata con risorse private e ad impatto zero – prosegue la nota – in un territorio in crisi e senza valide alternativa, potrebbe assorbire, con il suo indotto, buona parte del notevole tasso di disoccupazione esistente nell’intera aerea metropolitana, che attualmente ha effetti devastanti aggirandosi intorno al 40/45% della forza lavoro, diventando un contribuito notevole e decisamente produttivo, che la regione e la provincia metropolitana di Messina non possono sottovalutare. Confintesa Messina lancia un appello al Presidente della Regione Siciliana e ai 108 sindaci dell’area metropolitana affinche’ prendano posizione e si schierino apertamente dalla parte dello sviluppo, rendendo possibile un’opera, che senza dubbio apportera’ ricchezza e lavoro in un territorio da tempo abbandonato dalla politica e dalle istituzioni”.

“Riteniamo, inoltre, doveroso – conclude la nota – sollecitare il Sindaco metropolitano di Messina ad abbandonare la posizione personale del ‘no a prescindere’ ed assumere una posizione istituzionale costruttiva. Chiediamo, quindi, l’attivazione di un tavolo di concertazione che possa valutare, con il coinvolgimento delle parti sociali, tutte le possibili iniziative da mettere in campo affinche’ questo progetto possa essere compiutamente realizzato”.

Commenta: